Giovanni Boldini…i ritratti che incantano!..

Giovanni Boldini…il pittore che nasce a Ferrara e raggiunge la fama a Parigi per la sua raffinata arte…

Era il periodo della ‘Belle Epoque’…

La curiosità e l’interesse per l’arte…lo porterà a Firenze…

Nella città fiorentina si unisce al movimento nascente dei Macchiaioli…il ritrovo con altri artisti è al caffè Michelangelo…

Nasce la nuova avventura artistica dei Macchiaioli di cui Boldini ne fa parte…

Trascorre il tempo e Boldini esplora sempre più la conoscenza nell’arte in altri paesi…si reca a Londra dove vivrà altre esperienze pittoriche…per poi giungere nel territorio francese in cui raggiungerà la fama…

A Parigi ritrasse le più affascinanti donne dei salotti di francia….

Era il periodo della Belle Epoque…

Ritrarre è il genere pittorico più congeniale all’artista…

Le sue pennellate…i colori che sparge sulle tele con grande maestria rendendoli unici e raffinatissimi…

Nei ritratti dedicati alla donna…Boldini aggiunge quel tocco di eleganza nei colori…nelle forme…l’ideale della femminilità…

Giovanni Boldini…nato a Ferrara…la fama per la sua raffinatissima arte a Parigi…all’epoca della Belle Epoque…

L’arte nella moda…Irene Galitzine…chiamata…la principessa della moda…

Principessa Irene Galitzine lo era davvero!..

Nata a Tbilisi in Giorgia…all’epoca…sotto il dominio dell’impero Russo….venne e si stabilì in Italia…dopo la Rivoluzione d’Ottobre…

Studiò a Roma…successivamente aprì la sua casa di moda in via Veneto…

Era l’epoca delle Sorelle Fontana…di Fabiani…Simonetta…Gattinoni..i grandi creatori all’epoca…

La sua prima sfilata al teatro dell’Opera a Roma…insieme agli altri stilisti di moda…

Fu Galitzine che ideò il suo ‘Pigiama Palazzo’…

Era il 1988 quando Raisa Maksimovna Gorbačëva moglie di Michail Gorbačëv all’epoca…Segretario generale del PCUS dal 1985 al 1991…le chiese di curare l’allestimento per una sfilata al teatro Rossiya di Mosca…

Fu un grande successo…apprezzato tanto nella sua terra…

Dalla Russia…alla Russia…al grande successo ottenuto nella sua terra…

Oggi…come trascorrerò la giornata?..Vi racconto!..

Ho già preparato qualcosa sul tavolo…lunch and dinner together…

Vi dirò il perchè lo dispongo in questo modo…

Perchè cari Amici…ho poco appetito e per invogliarmi ad assaggiare qualcosa lo preparò così…rendendolo un pò invitante e un pò più appetitoso…credetemi aiuta…almeno per me!..

Durante il giorno assaggerò…sarà pranzo e cena insieme…

Lo preparo…tenendo conto dei nutrienti per la buona salute…

Proteine nel salmone e nel formaggio…vitamine e sali minerali nella frutta…

I carboidrati…nel pane tostato!..

Mi delizierò con due mignon di babà specialità napoletana…squisita!..

Verso sera…preparerò una mela che diventerà davvero una delizia!..

Ricordate il sapore della mela nella ‘Tarte Tatin’ il dolce francese…buona e caramellata…

Sarà una mela dolce e caramellata…proprio così!..

Nel frattempo…piluccando ciò che sta sul tavolo…rileggerò Mastro Don Gesualdo…ambientato tra Vizzini e Palermo..

Mi recai anni fa a visitare Vizzini…fu una visita sulle orme di Giovanni Verga…dove lo scrittore era nato…

Leggere un racconto…dove i luoghi sono stati visitati e vissuti anche se per un solo giorno…è vivere e rivivere il racconto con intensità e partecipazione…

Ascolterò la musica…la musica di Chopin…il suo Spring Waltz…i Notturni!.. entrerò nella bellezza…entrerò nel sogno!…

Sognerò con l’arte di Monet…Renoir…Vincent van Gogh…Klimt…Manet…Botticelli e tanti altri fantastici autori della bellezza dell’arte…

Sfoglierò i miei bei libroni che raccontano l’arte…

Pubblicherò sul blog un dipinto o più dipinti a me graditi…per condividere con tutti voi cari Amici…

E il tempo scorrerà…

“La chiesa di Auvers Sur Oise”…Vincent van Gogh…

Van Gogh ha dipinto “La Chiesa di Auvers Sur Oise”…negli ultimi tempi della sua vita…

Il dipinto si trova al Museo d’Orsay in Parigi…

La chiesa e il cielo blu…la terra carica di vegetazione…uno sprazzo di sole che la illumina…sotto in basso una donna contadina…

Il contrasto nei colori…aggiungono fascino nei dipinti di Vincent van Gogh.