“Voria cantar Verona”…Berto Barbarani…

Tra i più grandi poeti dialettali del ventesimo secolo.. .

Decanta le bellezze della città di Verona…

Dipinge con le sue parole la sua bella Verona…

Tra le sue poesie più belle…”Voria cantar Verona”…

“Voria cantar Verona a una certa ora de note, quando monta su la luna: drio a l’acqua de l’Adese, che va in cerca de paesi e de cità…E alora che è fini tuto el sussurro speciarlo zò ne l’Adese, dai ponti, e como darla mi, muro per muro, tuta forte nel cercolo dei monti…”

“E in dove che è piantà Castel San Pietro su le rovine del teatro antico, vedar levarse su come de fero tuto intiero, el castel de Teodorico, e imaginarme rampegada adosso na Verona cambià nei so colori: tore e muralie del quarel più rosso, case dipinte e ponti levadori, che se specia ne l’Adese, che va in cerca de paesi e de cità…”

“Da là dentro Giulieta discorea con Romeo, col so dio, col so signor: e l’era tanto el ben che i se volea che no gh’è omo, no gh’è pianta o fior, no gh’è mar, no gh’è Adese, che va in cerca de paesi e de cità, che possa dirlo!”

“Impression soleil levant”…Claude Monet…

Che meraviglia il” Levar del Sole” di Claude Monet!..

Il dipinto nasce al Porto di Le Havre…Monet fu ispirato dai colori dell’alba…dell’aurora…dalle piccole barche…dal tremolio dell’acqua..la luce!..

Questo dipinto è legato alla nascita dell’impressionismo…

Cambia il modo di dipingere…gli artisti cominciano a colorare le loro tele en plein air…ovvero…all’aria aperta…

Osservano tutto cio che sta intorno a loro…un’alba…un tramonto…la luce…i colori…

Colgono l’attimo…l’impressione!..

Claude Monet in Liguria…

Claude Monet amò tanto la Liguria…

Per un periodo soggiornò a Bordighera nella riviera del ponente ligure…

Ammirava stupito i paesaggi intorno e l’intensità dei colori mediterranei…

Visitò il giardino ‘Moreno’ e lo dipinse…stupito dalla folta vegetazione di piante esotiche…tra i più splendidi giardini (e sono tanti ) della Liguria…

“Giardino a Bordighera”…datato 1884…olio su tela cm 65,5 x 81,5

È custodito presso Hermitage di San Pietroburgo…

Edward Hopper…l’artista della solitudine…la sensibilità…la malinconia…il mistero…

Hopper nacque negli Stati Uniti nel diciottesimo secolo…

Sono celebri i suoi dipinti che esprimono malinconia…sensibilità…solitudine…mistero…

Già da piccolo…i genitori notarono in Edward una predisposizione al disegno…anzi una spiccata attitudine!..Papà e mamma lo incoraggiarono sempre a coltivare la passione per il disegno…regalavano al piccolo Edward libri d’arte…da sfogliare…osservare…

Nel tempo…frequentò un corso di studi in una scuola d’arte a New York…diretta da un artista che seguiva l’arte impressionista…

Hopper…dopo aver terminato il corso di studi parti per una nuova esperienza…Nei primi anni del novecento si recò a Parigi…fu il suo primo viaggio nella Ville Lumière dove alloggiò in una zona vicina al Museo Louvre…

Hopper in Parigi subì il grande fascino dell’arte Impressionista…Successivamente si recò a Londra…Bruxelles…Berlino per ulteriori esperienze…Ritornò ancora una volta a Parigi e soggiornò per qualche mese nel quartiere latino…

Dipinse in Saint German des Prés attingendo dall’arte impressionista…nacque in lui uno stile tutto suo…unico…inconfondibile!..

Le Donne nei suoi dipinti…esprimono un profondo significato…esprimono la solitudine…l’attesa…la malinconia…che nell’arte di Hopper…diventa poesia…

Dipinti che fecero scandalo…

Nei secoli furono diversi i dipinti considerati dai critici…dalla gente…immorali…blasfemi…

Dipinti che hanno suscitato avversione e considerati immorali…

Provocatori all’epoca…perchè mettevano in discussione i comuni valori…facevano riflettere…pensare…rivoluzionando il pensiero…

Dipinti che hanno impressionato i critici…la gente…molti addiritura sono stati censurati!..

Le stesse opere nel tempo sono diventate tra le più note e apprezzate nel mondo dell’arte…

Alcune tra le opere che avevano destato scandalo…

“Olympia” di Edouard Manet…”Giudizio universale” di Michelangelo Buonarotti…”Colazione sull’erba”…di Edouard Manet…

“Giudizio Universale”…Michelangelo Buonarotti…

Quando fu realizzato il “Giudizio Universale” di Michelangelo…affresco nella Cappella Sistina…ebbe critiche feroci!..

A Michelangelo fu dato addiritura dell’eretico…con accuse di oscenità per quei corpi nudi senza decoro…tanto da essere rivestiti fino quasi alla fine del millenovecento con drappeggi svolazzanti…

“Olympia”…Edouard Manet…

Suscitò tanto scalpore la presentazione del dipinto “Olympia” al salone di Parigi …all’epoca uno stile provocatorio…rivoluzionario…

Si racconta che Edouard Manet nel dipingere “Olympia” si sia ispirato alla Vergine di Urbino del Tiziano…

Manet fu tanto criticato!..L’artista sconvolse senza compromessi..

L’unico suo sostenitore fu lo scrittore francese Emile Zola che scrisse in difesa un testo intitolato all’artista…