Paul Gauguin ci fa viaggiare lontano lontano…in Polinesia…

Paul Gauguin Artista avventuroso…

Osservando e ammirando la sua arte fa viaggiare lontano…lontano!…

In Polinesia dipinse opere cariche di  colori…di significati…l’uomo e la natura vivono in simbiosi..

Gauguin in quelle piccole isole trova se stesso…ovvero trova la sua anima…coglieva nella natura …nella gente del luogo la purezza di anime…accompagnate dalla spontaneità e semplicità della vita…

Qualcuno…in modo garbato…

Racconto…

Qualcuno in modo garbato scrisse in messenger sulla pagina Facebook…’la porta della condivisione’..

‘Non capisco cosa sia la porta della condivisione…lo capirò’…

Cosi si espresse una cara Signora…

Per spiegare pensai…chissà quante altre persone…appena trovata la pagina se lo sono già chiesto!..

Così richiamai alla mente e rinnovai come rinnovo ora il ‘Benvenuto’ a chi negli ultimi tempi si è affacciato alla Porta della Condivisione…

Il significato del blog?..

Semplicemente è la condivisione di qualcosa che accade nei giorni…un esempio?..

l’amore per l’arte…una riflessione…racconti di un viaggio…la lettura di un libro rimastami impresso…fatti che accadono nei giorni…ricordi…pccoli semplici video costruiti con passione…raccontare una parte del mondo di paesi vicini e lontani…scatti di immagini di albe…aurore…tramonti e tanto altro di ciò che è nei giorni…

Bonjour Monsieur Gauguin…

Paul Gauguin dipinse sè stesso…nel periodo in cui da Parigi si trasferì in Bretagna…nel nord della Francia…

Nel dipinto una donna di spalle…con un cenno saluta Gauguin…Lui sembra cupo e pensieroso…

Si racconta…fosse un momento difficile per Gauguin…sia economicamente che per l’ancor poco apprezzamento di tutto il lavoro profuso nella sua arte…il non essere in quel tempo ancora compreso….

Vi parlo un pò di Wassily Kandinsky…conosciamolo insieme!..

Kandinsky nasce in Russia a Mosca oltre la metà del 1800….

Fu fondatore della “Pitttura Astratta “…

A circa trenta anni si stabilisce a Monaco in Germania e studia arte…

I suoi primi dipinti sono paesaggi…

Dipinge soggetti che arrivano dalla tradizione russa e dalle leggende del medioevo tedesco…

Insegna al Bauhaus scuola di arte e design a Weimar…

Nei primi anni insieme ad un amico artista acquista una casetta a Murnau nell’alta Baviera e la chiama “Russenhaus”…la casa dei russi…

La casa diventerà il luogo degli incontri di artisti e musicisti di tutto il mondo…

A Murnau…Kandinsky saprà creare nuovi dipinti…dando vita all’astratto…il suo primo acquerello astratto avrà due colori predominanti…il rosso e l’azzurro…da qui non ritornerà più alla pittura figurativa di prima…

Un forte legame nell’arte di Kandinski è con la musica che già aveva praticato da piccolo…partecipando al concerto del compositore austriaco Arnold Schonberg…rimase colpito in modo profondo dalla musica che ascoltò e da lì Kandinsky diede forma alle sue impressioni…dipinse ” Impressione lll Concerto”….

Scrisse a Schonberg dicendo cosa li accomunava…’Musica e Arte’…

Il suo primo dipinto astratto fu “Quadro con cerchio”…datato 1911…

L’arte astratta di Kandinski fu una rivoluzione nel mondo dell’arte…in Kandinsky convivevano…arte e scienza…poesia…genialità…armonia…la chiarezza e il rigore mentale…

Una frase di Wassily Kandinsky per definire l’arte astratta…così recita…”La pittura astratta è la più difficile di tutte le arti. Bisogna saper disegnare bene, avere sensibilità acuta per i colori e la composizione, essere un vero poeta: questo è l’essenziale”…Così disse Wassily Kandinsky…

La favola, la poesia nei dipinti di Marc Caghall…

Con Chagall il dipinto diventa favola…diventa magia…

Il blu è il colore preferito da Marc…è il suo colore…

Lo stile pittorico è personalissimo…ispirato dal sogno…dalla poesia…

Marc Chagall..disse “Se creo qualcosa usando il cuore…molto facilmente funzionerà…se invece uso la testa sarà molto difficile”…

Ancora disse….”Mi chiamo Marc…ho l’animo sensibile e non ho denaro…ma di me si dice che abbia talento”…