Marco Polo…il suo viaggio…la sua avventura… attraverso le terre e mari d’Oriente…

Marco Polo nacque a Venezia nella metà del milleduecento…

La sua famiglia…una famiglia di mercanti..

Il padre di Marco e lo zio ricevettero dal Papa Gregorio decimo…l’incarico di recarsi come ambasciatori presso la corte cinese…

Partì con loro anche il giovane Marco…

Partirono per il lungo avventuroso viaggio…

Era l’anno milleduecentosettantauno…

Rimasero lontani da casa per ben venticinque anni…

Attraversarono…l’Armenia…la Persia e tante altre terre!..

Si avventurarono… scalando le montagne del Pamir!…

Affrontarono il deserto dei Gobi!…

Dopo quattro anni di viaggio…giunsero a Pechino…

Si recarono alla corte cinese dall’imperatore e consegnarono i doni che il Papa Gregorio decimo aveva affidato a loro…

Marco Polo era un giovane sveglio…intelligente!..

Imparò la lingua cinese…imparò le usanze e riti dell’impero…così si ritrovò integrato alla corte cinese…

Dopo vari incontri a corte…l’imperatore impressionato dal giovane ragazzo veneziano che in modo veloce imparò la lingua cinese e seppe integrarsi così bene a corte…

l’Imperatore nominò il giovane Marco… ‘Governatore della città di Vangzhiou…

Dopo diversi anni di permanenza in Cina…per Marco la nostalgia per la sua terra Venezia… volle ritornare nella sua patria…

L’imperatore con dispiacere…lo lasciò ripartire…

Il ritorno per Marco fu via mare….

Attraverso l’Indonesia…lo Sri Lanka…l’India…rientrò a Venezia…

Marco si dedicherà al commercio per il resto della sua vita…

Vi furono varie peripezie ancora nella vita di Marco Polo…

E tra queste disavventure…fu imprigionato nelle carceri di Genova…

I genovesi quando seppero la storia avventurosa di Marco Polo…furono incuriositi ed ammirati…e seppur in carcere… verso di lui ebbero tutti i riguardi!..

Nessuno…prima di lui in Europa…aveva intrapreso un viaggio così avventuroso…

Nel carcere a Genova…Marco Polo…dettò al suo compagno di cella ‘Rustichello’ la sua avventura…attraverso le terre e mari d’Oriente…

Al tempo Rustichello…uomo colto…conosceva la scrittura…

Nacque il racconto….”Il Milione”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...